ParoleInBolla Progetto Slider - Susan

paroleinbolla® 

un progetto 
una storia 
un brand

Illustrazione Mano ParoleInBolla

la nascita.

Inferno - Nella notte e nel buio.

Erano i tempi dell’Accademia, che ho frequentato con diversi inciampi, ma sempre con passione ed energia positiva. Mia madre si ammalò. Di un tumore incurabile.

In quella notte così buia trovai un’isola di salvezza, nella mia creatività. 

Passavo le giornate a fare ricerca sui giornali, a leggere le rubriche dei creativi, a cucire, a dipingere. Di giorno studiavo e frequentavo le lezioni; la notte sognavo di creare qualcosa in cui potessi identificarmi

Purgatorio - Il tempo si ferma. 

Gli anni tra il 2003 e il 2005 furono intensi e drammatici. Di colpo il tempo sembrava essersi fermato. Io, mia sorella e mio padre ci preparavamo a salutare la mamma, riempendo ogni minuto della giornata per fare con lei ciò che potevamo. 

Poi l’addio. 
Poi l’amore, costante e vero, quello di mio marito. 

Poi la laurea specialistica, l’incontro con le gallerie d’arte e con Sabrina Mezzaqui. Un mondo fatto di poesia, concettualismo, testi, carta, e ritagli. Il mondo delle opere fatte di manualità lenta.

Paradiso - Per rinascere dalla luce delle parole. 

Bianchi era il commerciale di un piccolo free magazine di Rimini per il quale lavoravo. Un giorno mi regala uno scatolone di vecchi libri,  un po’ ammuffiti, pieni di appunti ai margini delle pagine e post it.  Frugando trovo una vecchia edizione della Divina Commedia. Pensai che era un testo troppo importante per essere buttato e decisi di tenerlo da parte.


Da lì l’idea di dare nuova vita a quelle parole, racchiudendole in piccole bolle di vetro, per portarle sempre vicino al cuore.

Questo progetto è nato da un mio stato d’animo: in quel triste momento della mia vita mi sentivo come in una bolla, sospesa. Nel buio della notte ho cercato e desiderato di trovare una direzione, e quella direzione ha preso il nome di paroleinbolla®.

Domande frequenti

Hai qualche domanda da farmi? Forse ho già risposto qui sotto.
Se non trovi la risposta che stai cercando, puoi contattarmi qui.

Come si ripara?

La bolla rotta si sostituisce, basta contattarmi e spedirmi la collana o orecchino rotto, e con una cifra veramente simbolica avrò il piacere di aggiustarla, e rispedirla al mittente a mio carico.

Se cade, la bolla si rompe?

Si può crepare o rompere, non è una regola, talvolta quando accade potete conservare il messaggio, spedirmi la collana e con una cifra veramente simbolica avrò il piacere di aggiustarla, e rispedirla a mio carico.

Quante parole ci stanno?

La bolla 2,8cm circa può contenere dalle quindici alle venti parole che a discrezione della designer possono essere trascritte sia sul fronte che sul retro della strisciolina di carta e inserite all’interno della bolla stessa. La bolla da 2cm circa può contenere un massimo di quindici parole. La bolla da 1cm che viene utilizzata principalmente negli orecchini ha una capienza leggibile di massimo quattro parole, negli orecchini il contenuto è a metà, inizia in una sfera e continua nell’altra.

Il contenuto è personalizzabile?

La poetica di Paroleinbolla® nasce proprio dall’idea di creare un gioiello unico e per questo personalizzabile. Ogni scritta viene fatta a mano su un’antica edizione della Divina Commedia a tratto nero se non diversamente specificato.

cartmagnifiercrossmenu